Crostata alla marmellata

  • Avatar
  • del 22 Marzo 2020
  • 1066 visualizzazioni
crostata alla marmellata

Crostata alla marmellata

La nascita della crostata alla marmellata affonda le sue radici nella storia delle torte salate. Probabilmente nacquero come escamotage per riciclare cibi non appetibili. Le verdure amare o tagli di carne di bassa qualità, erano resi più gradevoli al palato dal guscio di pasta.

Una preparazione simile a base di pasta frolla era già conosciuta a Venezia, dopo l’anno mille, quando si cominciò ad utilizzare lo zucchero importato dall’Oriente. La prima ricetta di crostata dolce si trova nel libro “Le Viander”, una raccolta di ricette scritte da Guillaume Tirel, detto “Taillevent nel 1400 !!

La crostata quindi è un dolce antichissimo e molto semplice adatto ad ogni occasione dalla colazione alla merenda che mette d’accordo tutti sia grandi che bambini!

La lavorazione è breve, i tempi di riposo in frigorifero della pasta sono variabili ma sempre necessari (lo stesso termine “frolla” fa riferimento al riposo che è parte integrante del processo di frollatura della carne
I metodi di lavorazione dell’impasto della crostata possono essere tre: il metodo classico, il metodo sabbiato e il metodo montato.



Nel metodo classico il burro viene lavorato insieme allo zucchero senza montarlo, poi aggiungiamo le uova ed infine la farina.

Il metodo sabbiato prevede prima l’assemblaggio del burro con la farina in modo che il grasso rivesta la farina facendole assumere un aspetto sabbioso. Solo a questo punto possiamo procedere aggiungendo lo zucchero e le uova. Il risultato sarà una pasta più friabile.

Nel metodo montato prima montiamo il burro fino ad ottenere la consistenza di una pomata. Incorporiamo lo zucchero a velo, le uova sbattute poi alla fine la farina setacciata.

Qualunque sia il metodo che scegliete ricordare sempre che la pasta deve riposare in frigorifero minimo 1 ora!

Per altre ricette dolci clicca qui

Crostata alla marmellata

Dalla colazione alla merenda
Pasto Dessert
Cucina Italiana
Difficoltà facile
Costo: basso
Preparazione 35 min
Cottura 35 min
Riposo in frigo 1 h
Tempo totale 2 h 10 min
Persone 8
Calorie 350kcal
Condivisa da Simona

Ingredienti

  • 300 gr di farina 00
  • 100 gr di zucchero
  • 140 gr di burro
  • 1 uovo+ 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 barattolo di marmellata del gusto preferito
  • Scorza di limone grattugiata

Procedimento

  • Mescolare in una ciotola la farina con il cucchiaino di lievito aggiungere il burro freddo tagliato a dadini e impastare con le punta delle dita fino ad ottenere un composto sabbioso.
  • Unire lo zucchero, un pizzico di sale poi le uova e la scorza di limone. Continuate ad impastare il composto fino ad ottenere una pasta morbida ma che non risulti appiccicosa.
  • Avvolgere la pasta frolla così ottenuta nella pellicola trasparente e far riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
  • Trascorso il tempo di riposo dividete la pasta mettendone da parte un terzo.
  • Stendere i due terzi rimanenti su carta da forno fino ad ottenere un disco non troppo sottile (3/4 mm di spessore) e di circa 30 cm di diametro, adagiarlo poi con tutta la carta in una teglia rotonda di 24 cm di diametro. Rivestire bene i bordi e tagliare la pasta eccedente.
  • Forare con una forchetta la base della crostata e spalmare la marmellata sul fondo.
  • Stendere la pasta frolla rimasta e ricavarne alcune strisce di circa 1 ½ cm di larghezza. Utilizzate queste strisce per formare la classica gratella centrale.
  • Cuocete la crostata alla marmellata in forno ventilato per 35 minuti a 180 °C. Una volta sfornata, lasciatela raffrddare e.... buon appetito!
Commenta la ricetta
Tags degli articoli:
· · · · · · ·
Categorie degli articoli:
Desserts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...