Frittelle di riso (San Giuseppe)

  • del 19 Marzo 2019
  • 618 visualizzazioni
frittelle di San Giuseppe

Frittelle di riso.

Le frittelle di riso sono un dolce tipico toscano. Nel giorno di San Giuseppe (19 marzo) si consumano in tutte le tavole. Tipiche della tradizione toscana non possono veramente mancare mai in questo giorno di festa. Se non volete andare ad acquistarle in qualche pasticceria vi consiglio di seguire la nostra ricetta, facile e piuttosto veloce da eseguire. La parte lunga da affrontare è come di consueto la frittura che richiede tempo ed attenzioni particolari, oltre ad una buona cappa in cucina :-).

Mia nonna cuoceva il riso la sera prima, per avere di prima mattina un impasto omogeneo e ben lievitato!

Il tipico colore rosa è dato dall’alchermes ma viene spesso sostituito dal Vin Santo sempre reperibile nelle dispense di ogni casa toscana che si rispetti.

Chi aggiunge vaniglia, chi cannella, chi ricotta (?!?!?!)… a me piace la ricetta che riporto sotto, proprio perchè viene dalle tradizioni e dai nonni della mia famiglia. Vi garantisco il risultato e la bontà nel rispetto delle origini della ricetta.

Pe altre ricette di questa categoria clicca qui.

Frittelle di riso (San Giuseppe)

Il 19 Marzo non possono mancare in nessuna tavola toscana.
Pasto Dessert
Cucina Italiana
Difficoltà facile
Preparazione 15 min
Cottura 20 min
Lasciare raffreddare il riso 2 h
Tempo totale 35 min
Persone 6
Calorie 400kcal
Condivisa da Andrea

Ingredienti

  • 200 gr riso bianco - originario (comune)
  • 1 l latte
  • 3 uova
  • 200 gr farina
  • 50 gr burro
  • 1 pizzico sale
  • 1 scorza di arancio
  • 1 scorza di limone
  • 2 cucchiai di vinsanto o alchermes
  • 1 bustina lievito per dolci
  • qb cannella
  • qb olio di semi

Procedimento

  • Preparate una pentola abbastanza capiente per poter cuocere il riso. Versateci il latte e poco prima dell'ebollizione aggiungete il riso e cuocere per il tempo necessario aggiungendo qualche minuto a quanto riportato nella confezione.
  • Una volta cotto, aggiungete direttamente in pentola il burro, lo zucchero e la scorza di mezzo limone e di 1 arancio. A chi piace il sapore può aggiungere un po' di cannella (non indispensabile). Quando si sarà un po' raffreddato aggiungete una bustina di lievito e lasciate riposare e raffreddare bene. In genere si cuoce il riso la sera prima per avere un composto freddo e ben lievitato la mattina seguente.
  • Quando il preparato sarà ben freddo, dividete le uova tenendo da parte le chiare ed aggiungete i tuorli, la farina, un pizzico di sale ed il vinsanto. Quest'ultimo può essere sostituito dall'alchermes che oltre a fornire una leggera sapore alcolico garantirà il tipico colore rosato.
  • Montate a neve le chiare d'uovo ed aggiungete al composto.
  • Scaldate abbondante olio di semi in un wok o in una pentola capiente ed aiutandovi con  due cucchiai formate delle palline. Friggete fino a che non raggiungono un bel colore marroncino.
  • Scolatele e disponetele in un vassoio con carta assorbente ed asciugate dall'olio meglio che riuscite. Quando sono ancora calde rotolatele su dello zucchero semolato. Non resta che aspettare che si freddino un po' per assaporarle. Buon appetito.
Commenta la ricetta
Tags degli articoli:
· · · · · · ·
Categorie degli articoli:
Desserts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...