Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
amazon_auto_links

Funghi fritti

  • del 5 Ottobre 2020
  • 1052 visualizzazioni
funghi fritti
Vai alla ricetta Stampa Commenta Condividi
Dosi per: 4

Ingredienti:

  • 500 gr Funghi misti
  • 100 gr Farina 00
  • 2 Uova
  • 100 gr Pane grattugiato
  • 1 cucchiaio di latte
  • qb Sale
  • qb Pepe
  • qb Olio di arachidi

Funghi fritti

I funghi fritti sono un contorno davvero sfizioso, ideale da cucinare in autunno durante la nascita dei funghi nei nostri boschi ma durante tutto l’anno se si tratta di funghi coltivati come gli champignon. I funghi fritti accompagnano ottimamente piatti di carne o si consumano per impreziosire un delizioso aperitivo. In questo caso saranno ottimi anche insieme ad una maionese o a salse a base di senape. Questa nostra ricetta utilizza funghi misti ma vi ricordo che i più adatti oltre che ai più saporiti da utilizzare sono i porcini. Vale la pena friggere un misto di funghi per apprezzare sapori e consistenze diverse. I pleurotus per esempio hanno una grande cappella e sono ideali per chi ama una consistenza più morbida. La preparazione è veramente semplice, una volta puliti e tagliati a fette o striscioline basterà passarli nella panatura (o in della semplice farina) e friggerli in abbondante olio di semi. Il risultato in ogni caso sarà un piatto croccante e gustoso.


I funghi porcini

In Italia, già prima di Cristo i porcini vennero descritti in maniera dettagliata da Plinio il Vecchio, nella sua grande opera Naturalis historia (Storia Naturale) del 77-78 d.C. Nella stessa epoca vennero addirittura codificate molte ricette da Marco Gavio Apicio nel “De re coquinaria”

Ancor prima, in Cina, i funghi erano chiamati “cibo degli dei” ed anche i babilonesi e gli Egizi ne esaltavano le caratteristiche a tavola, parlandone come un ingrediente nobile.


Il porcino o Boletus edulis ha sempre fatto parte delle ricette, preparato sia cotto, crudo o utilizato da essiccato. Ha una buona reperibilità dopo le piogge tra fine estate e l’autunno nei boschi di tutte le regioni italiane. Il sapore e le caratteristiche sono un po’ di diverse se raccolto in boschi di abeti, boschi di querce, castagni o faggi.

Gli intenditori suggeriscono di non lavare mai i funghi, una passata con uno straccio umido, uno spazzolino o una lama di coltello, basteranno per ripulirli dal terriccio. Se lo ritenete opportuno una passata sotto l’acqua fredda corrente non provocherà danni se sarete rapidi e li asciugherete subito dopo.

Ecco come prepararli impanati e fritti

Per altri contorni clicca qui


Funghi fritti

La croccantezza dal bosco
Pasto Contorno
Cucina Italiana
Difficoltà acquolina in bocca, facile
Preparazione 10 min
Cottura 10 min
Tempo totale 20 min
Persone 4
Calorie 110kcal
Condivisa da Andrea

Ingredienti

  • 500 gr Funghi misti
  • 100 gr Farina 00
  • 2 Uova
  • 100 gr Pane grattugiato
  • 1 cucchiaio di latte
  • qb Sale
  • qb Pepe
  • qb Olio di arachidi

Procedimento

  • Pulite i funghi, eliminando la parte terrosa dal gambo con l'aiuto di un coltello, passateli poi con un panno umido e tagliateli a fette o striscioline.
  • In una ciotola sbattete le 2 uova aggiungendo un cucchiaio di latte, aggiustate di sale ed aggiungete una macinata di pepe. Su due piatti praparate farina nel primo e pangrattato nel secondo. Passate in ordine i funghi prima nella farina, poi nell'uovo e, infine, nel pane grattugiato. Appoggiateli su un foglio di carta forno.
  • Scaldate l'olio di semi (meglio se di arachidi) in una padella e misurate la giusta temperatura, se non avete un termometro, calateci la punta di uno stuzzicadenti. Appena usciranno dal legno delle piccole bolle l'olio sarà pronto.
  • Friggete i funghi per circa 3 minuti o appena raggiungeranno la doratura desiderata. Giarateli con una schiumarola di tanto in tanto. Una volta pronti fateli sgocciolare ed adagiateli su un vassoio foderato di carta paglia o carta per fritti. Salate e servite ben caldi.
Consigli per la panatura (diversi procedimenti)
  • 1) Mettete in una ciotola 150 gr di farina, 200 ml d'acqua e un pizzico di sale, mescolate bene e passate i funghi prima nella pastella, poi nel pangrattato e, infine, friggete in abbondante olio.
    2) Passate i funghi nell'uovo sbattuto poi nel pangrattato, friggeteli in abbindante olio di arachidi. La panatura risulterà più fine ma ugualmente croccante.
    3) Se avete pochisimo tempo, un buon risultato lo potrete ottenere passando i funghi soltanto sulla farina. saranno meno croccanti ma ugualmente gustosi.
Commenta la ricetta
Tags degli articoli:
· · · · · · · · ·
Categorie degli articoli:
Contorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta




Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...