Pane in cassetta

  • Avatar
  • del 30 Marzo 2020
  • 956 visualizzazioni
pane in cassetta

Pane in Cassetta (pancarrè)

Il pane in cassetta acquistato nei supermercati non è nutrizialmente buono. Contiene innanzitutto alcol e conservanti dannosi alla salute, soprattutto a quella dei vostri figli. E allora perchè non ce lo facciamo a casa?

Il procedimento è molto semplice e non servono particolari stampi, quello del plum cake andrà benissimo. Con la nostra ricetta potrete preparare ottimi toast, tartine e sandwich buoni e salutari.

Un po’ di storia

I panettieri di Torino, alla fine del 1800 per eludere una legge crearo il pane in cassetta. Tutto nasce dalla consuetidine di porgere al boia della città, il pane capovolto in segno di disprezzo. Da qui l’usanza di non mettere mai il pane capovolto in tavola perchè porterebbe sfortuna.

Sembra che il boia Piero Pantoni, nel 1864, stanco di ricevere il pane al contrario, avrebbe chiesto alle autorità di promulgare una legge che vietasse questo gesto. L’amministrazione torinese l’accontentò ed emisero un divieto ai fornai di consegnare il pane capovolto.
“Fatta la legge trovato l’inganno”: i panettieri, per aggirare il divieto, iniziarono la produzione di un nuovo tipo di pane, la forma era di un mattone, uguale sotto e sopra. Poteva essere servito capovolto!! Nasce cosi il pancarré, che da Torino ha fatto il giro del mondo.

Per altre ricette dalla panetteria clicca qui



Pane in cassetta

Il tuo pane bianco sempre a disposizione
Pasto dal forno
Cucina Italiana
Difficoltà facile
Costo: basso
Preparazione 5 min
Cottura 45 min
Lievitazione 1 h
Persone 4
Calorie 280kcal
Condivisa da Andrea

Ingredienti

  • 370 gr di Latte
  • 25 gr di Lievito di birra
  • 600 gr di Farina manitoba
  • qb di Sale

Procedimento

  • Sciogliete il lievito in latte tiepido. Aggiungete la farina, il sale ed iniziate ad amalgamare l'impasto fino a che non risulta lisco ed omogeneo.
  • Dividete in parti la pasta ottenuta e lasciate lievitare per 30 minuti in luogo tiepido o dentro il forno con la sola luce accesa.
  • Trasferite la pasta in 2 stampi da plumcake, (12x20 cm circa) imburrati ed infaritati. Lasciate lievitare per altri 30 minuti.
  • Coprite gli stampi con della carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Togliete la carta protettiva e cuocete per ulteriori 15 minuti.
  • Tagliate le fette necessarie solamente quando il pane si sarà completamente raffreddato.
Commenta la ricetta
Tags degli articoli:
· · ·
Categorie degli articoli:
Panetteria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.






Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...