Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
amazon_auto_links

Vellutata ai funghi

  • del 26 Settembre 2020
  • 1282 visualizzazioni
vellutata ai funghi
Vai alla ricetta Stampa Commenta Condividi
Dosi per: 5
Costo: medio

Ingredienti:

  • 500 gr di funghi porcini freschi (in alternativa 50 gr di porcini secchi)
  • 1 cipollotto fresco o porro
  • 250 gr di patate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 30 gr di burro
  • qb Brodo vegetale
  • ciuffo Prezzemolo tritato
  • qb Sale
  • qb Pepe nero da macinare

Per i crostini:

  • Pane casereccio
  • Olio extra vergine di oliva
Strumenti necessari
  • Frullatore a immersione

Vellutata ai funghi

La vellutata ai funghi come altre vellutate è un ottimo primo piatto, da usare anche come entrè per la vostra cena soprattutto nelle fredde serate invernali.



Le possibilità e gli abbinamenti per creare le vellutate sono infiniti, tenete presente la patata come ingrediente principale per rendere cremose le vostre vellutate se la base è di verdure poco dense. Per il resto fate viaggiare la vostra fantasia senza tener conto di quali ingredienti e delle quantità. Le basi più comuni sono a base di zucca, di spinaci, di ceci , broccoli e molte altre a seguire con il susseguirsi delle stagioni.


Per i più golosi, un aggiunta con un tocco di sapori del mare, gamberetti, vongole, seppie….ma qui esuliamo da quello che realmente è una vellutata!

La vellutata nasce per guarnire ed insaporire piatti di carne e ma ben presto si adatta alle varie preparazioni sia di pesce sia di verdure, perdendo la sua iniziale specificità e divenendo di fatto lo strumento principe per la densità di un fondo o di un brodo. Il nome vellutata oggi si associa alle verdure legate con roux bianco, principalmente quelle ad alto contenuto idrico, come i pomodori, le lattughe, oppure ai legumi ridotti in purea ed aggiunti al brodo di cottura legato.

Per altre ricette con i funghi clicca qui


Vellutata ai funghi

Scalderà anche i tuoi sensi
Pasto Primi Piatti
Cucina Italiana
Difficoltà facile
Costo: medio
Preparazione 15 min
Cottura 20 min
Tempo totale 35 min

Accessori utili

  • Frullatore a immersione
Persone 5
Calorie 120kcal
Condivisa da Andrea

Ingredienti

  • 500 gr di funghi porcini freschi (in alternativa 50 gr di porcini secchi)
  • 1 cipollotto fresco o porro
  • 250 gr di patate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 30 gr di burro
  • qb Brodo vegetale
  • ciuffo Prezzemolo tritato
  • qb Sale
  • qb Pepe nero da macinare
Per i crostini:
  • Pane casereccio
  • Olio extra vergine di oliva

Procedimento

Prima di iniziare
La preparazione
  • Iniziate pulendo funghi. Se sono freschi, togliete la radice e la terra passandoli con un panno inumidito. Se usate funghi o porcini secchi, metteteli in una bacinella con acqua tiepida almeno mezz'ora prima di iniziare a cucinare.
  • Tagliate i funghi a pezzettini. Mettete da parte alcune belle fettine di fungo per la decorazione finale del piatto.
  • Tagliate finemente il cipollotto.
  • Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti.
  • In una casseruola capiente fate sciogliere il burro ed aggiungete l’aglio in camicia ed il cipollotto (o porro) tritato. N.B.Potete sostituire il burro con l’olio Evo se preferite.
  • Aggiungete le patate tagliate a cubetti quando aglio e cipollotto saranno ben soffritti. Lasciate cuocere per circa dieci minuti, aggiungendo all'occorrenza del brodo vegetale che avrete preparato in precedenza.
  • Aggiungete adesso anche i porcini e fate cuocere per altri dieci minuti circa, girando spesso e facendo saltare.
  • Togliete l’aglio ed aggiungete altro brodo fino ad ottenere una zuppa. Vi consiglio di lasciarlo comunque piuttosto denso per procedere piuttosto in seguito ad "allungare".
  • Togliete dal fuoco e con il frullatore a immersione frullate il tutto. Adesso è il momento di regolare con eventuale aggiunta di brodo, in base al vostro gusto. Se dovesse risultare troppo liquido, rimettetelo sul fuoco per alcuni minuti.
Per preparare i crostini
  • Tagliate del pane casereccio a cubetti, spruzzatelo con un po di olio extra vergine di oliva ed infornate a 180°. Raggiunta la doratura desiderata togliete dal forno e profumate con dell'aglio fresco (a chi piace).
  • Regolate la vostra vellutata di sale, aggiungete qualche macinata di pepe nero. Profumate e guarnite con del prezzemolo tritato e se ne avete lasciato da parte durante il taglio, con qualche fungo crudo.
Commenta la ricetta

Note

Rendete la vostra vellutata più invitante, servitela in delle piccole ciotole in cotto.
Categorie degli articoli:
Primi Piatti · Vellutate · Zuppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta




Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...