Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
amazon_auto_links

Le Meringhe

  • Avatar
  • del 3 Ottobre 2020
  • 658 visualizzazioni
le meringhe
Vai alla ricettaStampaCommentaCondividi
Dosi per: 8
Costo: basso

Ingredienti:

  • 100 gr albumi
  • 300 gr di zucchero diviso in 2 scodelle 200+100
  • 1 pizzico di sale
  • qb zucchero a velo
Strumenti necessari
  • sac a poche e bocchette
  • planetaria

Le Meringhe

Le meringhe sono un dolce friabile e spumoso. Si utilizzano per decorare torte e gelati sempre apprezzate se ricevute in dono da qualche amico invitato a cena a casa nostra. E’ un’idea deliziosa sia per la semplicità degli ingredienti utilizzati che per la fragranza. Si sciolgono in bocca e raggiungono la sua massima espressione se accompagnate o farcite con della panna montata. Le meringhe sono a base di albumi d’uovo e zucchero.



Fecero la loro comparsa nella pasticceria mondiale intorno al 1700. Il pasticcere svizzero Gasparini, di origini italiane, le realizzò per la prima volta per ammaliare il cuore della principessa Maria, promessa sposa del re Luigi XV. Usando un procedimento molto semplice, montò a neve gli albumi d’uovo con zucchero a velo, per poi passare l’impasto ottenuto in forno per asciugarlo. Raggiunse così la giusta friabilità che ancor’oggi le contraddistingue. Bastò un attimo per diventare famose e raggiungere le pasticcerie di tutta Europa. Arrivate in Inghilterra le meringhe, fecero innamorare anche regina Elisabetta I. Pensò bene di personalizzarne il nome in “kiss” (bacio). In realtà il nome meringa deriva dalla città svizzera nativa del pasticcere Gasparini, famosa ancora oggi come meta sciistica Meiringen. Proprio i panorami montani e la sua neve probabilmente ispirarono il pasticcere nella realizzazione delle meringhe: soffici e bianche come la neve.

Oggi in Italia, e non solo, molti pasticceri creano meringhe di grandi dimensioni, vuote all’interno, per essere farcite con panna montata. Una vera delizia da leccarsi i baffi al solo pensiero.

Ringraziamo Valentina che ha condiviso nel nostro sito la ricetta che trovate sotto.

Per altri dessert clicca qui



Le Meringhe

Quando albumi e zucchero si incontrano
Pasto Dessert
Cucina Europa
Difficoltà cottura particolare, facile da preparare
Costo: basso
Preparazione 15min
Cottura 2h
Tempo totale 2h15min

Accessori utili

  • sac a poche e bocchette
  • planetaria
Persone 8
Calorie 380kcal
Condivisa da Valentina

Ingredienti

  • 100 gr albumi
  • 300 gr di zucchero diviso in 2 scodelle 200+100
  • 1 pizzico di sale
  • qb zucchero a velo

Procedimento

  • Nella planetaria o in una ciotola usando uno sbattitore elettrico versate gli albumi ed 1 pizzico di sale. Iniziate a montarli alla massima velocità, che rimarrà tale sino alla fine.
  • Prendete la scodella con i 100gr di zucchero e senza spegnere la frusta a versare 2 cucchiai di zucchero e farli incorporare per 1 minuto.
  • Versate poi la metà di quello che rimane dei 100gr e fate incorporare per 1 minuto
  • Infine versate quello che rimane dei 100gr e incorporate per 1 minuto.
  • Prendete la scodella con i 200gr di zucchero e versatene 100gr e fateli incorporare per 1 minuto.
  • Versate gli ultimi 100gr di zucchero e lavorate il tutto per 5 minuti.
  • Preparate le teglie e foderatele con carta da forno. Con la sac a poche create le meringhe. Io appoggio la punta sul foglio da carta da forno e conto 5 secondi.
  • Prima di infornarle spolveratele con lo zucchero a velo.
  • Se avete 1 teglia posizionatela nel ripiano inferiore, se ne avete 2, una posizionatela nel ripiano inferiore e l'altra nel ripiano centrale.
  • Cuocete per circa 2 ore (max 3 ore in base alla dimensione delle meringhe), in forno ventilato a 120° tenendo leggermente aperto lo sportello del forno con una pallina di stagnola o un cucchiaio da cucina. Lasciatele poi raffreddare dentro al forno.
Commenta la ricetta
Tags degli articoli:
· ·
Categorie degli articoli:
Desserts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta




Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...