Schiacciata Toscana

  • del 15 Gennaio 2019
  • 1930 visualizzazioni
Schiacciata Toscana

Schiacciata Toscana.

Schiacciata toscana, a volte chiamata focaccia si ottiene facilmente. L’unica accortezza è quella di preparare con la dovuta calma, un impasto omogeneo. In base alla vostra manualità potrete impastarla a mano ma una impastatrice o il Bimby vi garantiranno un risultato di alto livello.



Questa ricetta con farine integrali è super testata dopo i molti tentativi fatti ottenendo la perfetta consistenza e croccantezza. Se preferite usate la più comune farina 00 per preparare una schiacciata più simile a quella acquistata dal vostro fornaio.

L’olio extra vergine di oliva toscano aggiungerà quel tocco in più.

Non resterà che aspettare una decina di minuti dopo averla sfornata per farcirla a vostro gusto, mortadella e salame sono i miei preferiti ma vi garantisco che anche assaporata da sola è ottima.

Un ultimo consiglio, qualche minuto prima del termine della cottura, cospargete la schiacciata con alcune foglie di rosmarino per aggiungere aroma alla “focaccia”.

Sei interessato ad altre ricette di questo tipo? Clicca QUI.



Schiacciata Toscana

Buonissima schiacciata in stile toscano
Pasto Antipasti, Spuntini
Cucina Italiana
Difficoltà facile
Preparazione 10 min
Cottura 25 min
Lievitazione 2 h
Tempo totale 35 min
Persone 8
Calorie 280kcal
Condivisa da Andrea

Ingredienti

  • 250 gr di farina 1
  • 250 gr farina integrale
  • 350 gr di acqua tiepida
  • 10 gr di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 25 gr di lievito di birra
  • qb sale grosso
  • 20 gr olio extravergine d’oliva

Procedimento

  • Iniziate sciogliendo il lievito di birra nell'acqua tiepida aggiungendo un cucchiaino di zucchero. Adesso mescolate le 2 farine, se preferite potete utilizzare anche una unica tipologia di farina o addirittura la 00. Mettete la farina in una ciotola grande e versate a filo il lievito diluito in acqua, l’olio extravergine ed il sale. Otterrete un’ impasto omogeneo, che dovreste continuare ad impastare con energia per alcuni minuti. Non preoccupatevi se risulterà molto "bagnato", impastatelo con le mani infarinate.
  • Ungete una teglia, per ottenere il giusto spessore sarebbe ideale averne una di cm 40x30. Stendete bene avendo cura di livellare il più possibile. Schiacciate grossolanamente un po' di sale grosso e cospargetelo sopra l'impasto senza esagerare.
  • Riponete la teglia in forno con la sola luce accesa, soprattutto in inverno. Lasciate lievitare per circa 2 ore senza mai aprire lo sportello. Al termine delle 2 ore accendete il forno a 220° e cuocete per circa 25/30 minuti in base allo spessore che avrà raggiunto durante la lievitazione.
  • Dopo circa 10 minuti, togliete la teglia dal fuoco e con l'aiuto di un pennello cospargete di olio la superfice della schiacciata garantirà maggiore croccantezza e lucidità al prodotto finito. Infornate di nuovo e proseguite la cottura per il tempo rimasto.
  • Quando avrà preso un bel colore bruno, spengete e togliete la vostra schiacciata dal forno. Aspettate che si freddi e tagliatela. Potete gustarla da sola o farcita di salumi e formaggi a vostro piacimento.
Commenta la ricetta
Tags degli articoli:
· ·
Categorie degli articoli:
Panetteria · Spuntini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...